La percezione del nostro corpo spesso dipende dall’umore. Ecco il motivo per il quale, quando siamo arrabbiati o tristi ci sentiamo più brutti.
Ma non solo.
Spesso sono gli altri a farci sentire inadeguati: siamo di fronte al ” Body shaming”
Vediamo come difenderci imparando a creare una mente forte, oltre che un corpo adeguatamente allenato

Combatti il Body shaming con la palestra

Si chiama body-shaming letteralmente body (corpo) e shaming (far vergognare) .

Significa, praticamente, offendere qualcuno per una o più caratteristiche estetiche. Quando qualcuno ti dice “sei troppo grassa” o “sei troppo magra”, “ma stai bene?”, “Ma mangi?” … TU TI guardi allo specchio e ti vergogni e ti mortifichi ma… Non immagini che questo accade perché chi ti critica è, in realtà, profondamente insicuro e ha bisogno di sminuirti per compensare la propria o le proprie insoddisfazioni.

Ma cosa succede nella psiche di chi subisce tali incursioni verbali?

Scoraggiamento, ansia e, cosa peggiore, perdita della volontà di raggiungere un obiettivo nella, seppur falsa, consapevolezza che non può far nulla per sé stesso perché “ormai è troppo tardi” o perché ” non tornerò mai in forma” o perché “ormai chi deve guardarmi?!”.

In queste circostanze, come viene in aiuto la palestra e, in generale, l’esercizio fisico?

Incominciamo col dire che la palestra è il luogo in cui, prima di tutto, si socializza, si stringono amicizie nuove, Ci si scambiano idee, opinioni, punti di vista e ci si arricchisce da un punto di vista umano.

La palestra e, ancor meglio, un centro sportivo multidisciplinare e multifunzionale come M2, è il luogo in cui lo sguardo attento e premuroso di un bravo trainer ci restituisce fiducia, semplicemente ridando voce o valorizzando quello che siamo e che abbiamo dentro di noi.

Di contro al body-shaming shaming, in palestra troviamo il body positive quale contrappunto sano agli effetti dannosi dell’ essere denigrato per il nostro aspetto fisico o per il nostro peso.

Un ottimo centro sportivo Infatti non è soltanto il luogo che ti consente di esercitare il corpo ma anche e soprattutto il posto giusto in cui , alleni e Disciplini anche la mente e lo spirito contro le sfide della vita. Tra queste, proprio quella del body shaming con le sue sterili critiche al nostro essere “pienotti” oppure filiformi.

In palestra Infatti Impariamo ad avere un corpo sano, un corpo che si alimenta in maniera corretta, che fa attività fisica in quantità adeguata e che si prende cura di sé. Un eccesso o una deprivazione di cibo rappresenta una minaccia per il nostro benessere a prescindere da chi ci critica e ci giudica e a prescindere dal nostro valore personale. In palestra proviamo a riprendere confidenza con il nostro corpo riscoprendolo o scoprendolo gradualmente. Dobbiamo sempre tenere a mente il motto ” mens sana in corpore sano”. Impariamo a preservare il benessere mentale in connessione completa con quello del corpo. Corpo e mente, sempre connessi, come professano le discipline olistiche di cui pure parleremo.

La palestra diventerà un’abitudine sana della quale nel tempo non potremo più fare a meno.

Vuoi ricevere aggiornamenti e consigli del nostro staff?

Iscriviti alla newsletter