REIKI

Il Reiki è il metodo di guarigione naturale basata sulla canalizzazione di una energia di luce e sull’utilizzo di questa energia per una crescita spirituale individuale e per la cura (fisica, emotiva, psichica) di se stessi.
È una esperienza che ciascuno di noi dovrebbe provare e ricevere nella propria vita. Ho ricevuto il Reiki per la prima volta quasi sei anni fa e la sensazione immediata di calore, data dalla imposizione delle mani, in prima battuta, mi ha dato una opportunità : quella di credere, provando, effettivamente delle sensazioni sul corpo.
Ho deciso di praticarlo, di farlo mio e, quindi, di frequentare un seminario sotto la guida dei Master Reiki Berardino Iaizzo e Michele Santoro. Ho preso il primo livello, orgogliosamente, portando a termine alcune letture necessarie per comprendere l’anima di questa disciplina. Continuando ad approfondire e passando per letture di notevole spessore, ma sempre sotto la guida dei miei Maestri, ho conseguito il secondo livello. La sensazione di calore è di benessere che ci si trova a provare quando ci si immerge, letteralmente, nella pratica del REIKI, non si può descrivere. Ma solo provare. Su noi stessi. L’articolo che segue è una sintesi di ciò che è e significa Reiki e di ciò che è in grado di dare a chiunque la pratica e viene iniziato a donare la sua energia.

Velantina D’Angelo

Il Reiki è il “metodo  di guarigione naturale del dott. Mikao Usui”  originato in Giappone ed  introdotto in occidente dalla signora Hawayo Takata

Il termine è l’unione di due parole: Rei (energia vitale universale) unita a Ki (energia vitale individuale).

La pratica del REIKI infatti consiste nella canalizzazione dell’energia cosmica universale “REI” e nella fusione di quest’ultima con l’energia vitale individuale il “KI.” 

Il Reiki è una antica disciplina spirituale, basata sulla canalizzazione di una energia di luce e sull’utilizzo di questa energia per una crescita spirituale individuale  e per la cura (fisica, emotiva, psichica)  di  se stessi e degli altri tramite l’imposizione delle mani.

Utilizzando una definizione di Reiki più scientifica:

Il Reiki è una antica disciplina bioenergetico-esoterica, basata sulla canalizzazione di una energia sottile molto coerente (pura) e allo stesso tempo con vibrazioni stabili e basse tali da portare stabilità nei nostri corpi sottili stimolando la trasformazione delle energie congeste tramite fenomeni di risonanza.  Tale fenomeno comporta una rimozione dei blocchi psico-emotivi cristallizzati nell’inconscio con conseguente crescita personale. 

L’energia Reiki fluisce dentro di noi e può essere utilizzata per curare tramite l’imposizione delle mani.

Reiki è una disciplina spirituale che si può praticare dopo una serie di iniziazioni energetiche che hanno lo scopo di facilitare e di aumentare progressivamente e gradualmente il passaggio di energia sottile attraverso il nostro sistema psicofisico.

Il Reiki nella sua sostanza è una disciplina semplicissima ed allo stesso tempo efficacissima: appoggiare le mani e lasciar fluire liberamente l’Energia di Guarigione con cui siamo stati messi in contatto da un Maestro dopo l’iniziazione.  

Ad oggi il Reiki è ormai riconosciuto anche dalla medicina Occidentale, difatti viene praticato nei migliori ospedali Italiani.

Le iniziazioni

Le iniziazioni al Reiki di primo livello sono 4 vengono date durante seminari, che in genere durano due giorni.

Ogni cerimonia dura alcuni minuti ed è sacra e segreta in quanto il suo procedimento viene trasmesso oralmente ed esclusivamente da Maestro a Maestro.

Successivamente  Esistono il secondo Livello,  che consente di agire anche sulla mente e sulle emozioni ed il terzo livello che risulta essere il Precursore del Livello di Maestro.

I Master

Il Quarto Livello di Reiki consiste nella conoscenza e nella pratica delle Cerimonie di Iniziazione.

Il Maestro di Reiki a questo punto è pronto per dedicarsi al Servizio, ossia a tenere seminari di Reiki e sostenere altre persone nel loro percorso di crescita ed evoluzione spirituale.  Deve aver percorso un lungo cammino di crescita personale prima di poter pensare di trasmettere ad altri il Reiki.

La centratura

La centratura è il gesto tramite il quale chiamiamo a noi l’energia reiki per farla fluire nel nostro essere o per donarla ad altri. Senza di essa il nostro inconscio non acquisisce il ricordo dell’essere tutt’uno con ogni forma di energia e si rischia di fare Pranoterapia.

La centratura consiste nel porre i palmi delle mani uno sopra l’altro sul cuore.

Quando facciamo la centratura viene sollecitato in noi il ricordo che non siamo una entità separata dal resto del mondo, cosa che crediamo automaticamente, ma che siamo una piccola cellula di quello che è il grande sistema vita; a quel punto l’energia inizia a fluire dentro di noi ed acquisiamo momentaneamente la consapevolezza di far parte di un unico grande sistema costituito da energia.

Vuoi ricevere aggiornamenti e consigli del nostro staff?

Iscriviti alla newsletter